Minaccia il padre di un ragazzo morto per un debito di 65 euro. Arrestato Casertano

In manette, Roviello è stato tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio

Immagine di repertorio

Caserta / Caivano – I Carabinieri arrestano 56enne: si è introdotto nell’abitazione di un anziano per riscuotere i soldi di un presunto debito contratto in vita dal figlio defunto.

I militari della Tenenza di Caivano hanno arrestato per tentata estorsione e violazione di domicilio Guido Roviello, 56enne di origini casertane, già noto alle ff.oo.

L’uomo si è presentato presso l’abitazione di un 70enne del posto e, senza autorizzazione, vi è entrato.

Minacciando il proprietario, in casa da solo dopo la prematura scomparsa del figlio, il 56enne ha chiesto la restituzione della somma di 65 euro, relativa ad un presunto debito contratto in vita dal figlio.

Con insistenza e atteggiamento minaccioso, l’arrestato ha iniziato a spintonare l’anziano che, con enorme difficoltà, è riuscito a farlo uscire dall’appartamento.

La vittima ha poi contattato i Carabinieri e raccontato quanto accaduto. Quando i militari sono arrivati il 56enne era ancora sul pianerottolo e solo allora, confortato dalla presenza dei Carabinieri, l’anziano ha trovato il coraggio di riaprire la porta e raccontare nuovamente i fatti. In manette, Roviello è stato tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio.