Trovati 3 cadaveri in un terreno: si tratta di 3 omicidi di camorra

Per il ritrovamento è stato decisivo il lavoro difensivo sulle dichiarazioni del pentito Cerrato

Mugnano – Trovati ben 3 cadaveri in un terreno di Mugnano, nei pressi della circumvallazione.

Si tratta dei resti di tre persone uccise undici anni fa in una delle tante faide di camorra per il controllo dello spaccio di droga nella zona di Napoli nord.

I corpi appartengono, come riporta ilmattino.it, al boss Francesco Russo (alias dobermann, 50 anni), del figlio Ciro, 30 anni, e dell’autista Vincenzo Moscatelli, 47 anni, uccisi e fatti scomparire nel 2009.

Per il ritrovamento è stato decisivo il lavoro difensivo sulle dichiarazioni del pentito Cerrato, che ha spinto il difensore (dopo aver avvisato inquirenti e forze dell’ordine), a scavare in una area di 1500 metri.