Bolletta luce, pratici consigli per risparmiare in bolletta

Avere degli elettrodomestici e degli impianti elettrici efficienti è importante

Grazie al mercato libero e a un’attenta analisi della bolletta e dell’offerta disponibile è possibile operare un taglio netto ai costi riguardanti la fornitura della luce.

A luglio del 2020 avrà inizio il mercato libero obbligatorio per tutti, e sono tantissimi i rivenditori e le offerte che sono già oggi disponibili sul mercato, soluzioni che vengono incontro a ogni genere di esigenza e di utilizzo della materia energia.

In attesa di questo passaggio definitivo, il cliente ha la possibilità di scelta tra il mercato tutelato e quello libero, anche se nell’ottica del passaggio definitivo prossimo, la seconda scelta risulta quella da percorrere.

Proprio le soluzioni dell’offerta luce disponibile sul mercato libero costituiscono il primo passo per ridurre i costi della bolletta e un sostanziale risparmio rispetto a quelle legate al mercato tutelato.

Uno dei riferimenti del settore è rappresentato da E.ON, che mette a disposizione soluzioni come LuceClick, semplice, vantaggiosa e digitale, un’offerta a prezzo bloccato per un anno che permette di risparmiare tempo ed è attivabile in pochi passaggi, garantendo un concreto vantaggio sia per chi rimane tanto tempo a casa, sia per chi invece è spesso fuori per lavoro o per altre finalità.

Considerando una famiglia tipo, composta da quattro persone, la spesa media annua per la corrente elettrica nel mercato tutelato è di circa 1.000 euro, somma che può essere abbassata fino a 800 euro scegliendo una tariffa legata al mercato libero.

È chiaro che si tratta di un risparmio teorico, considerando dei consumi medi costanti nel tempo, legati quindi all’effettivo consumo che i componenti del nucleo familiare fanno.

Oltre alla bolletta, un altro punto su cui si può portare un effettivo risparmio sulle spese della luce è quello riguardante l’efficienza energetica.

Avere degli elettrodomestici e degli impianti elettrici efficienti è importante per ridurre la spesa della corrente elettrica e al contempo generare un effetto benefico sull’ambiente circostante.

Dispositivi ad alta efficienza e sistemi d’illuminazione a LED sono alcuni pratici accorgimenti per garantire alla propria abitazione una migliore efficienza e consumo.

Prendendo sempre in considerazione la famiglia media poc’anzi indicata, l’adozione delle soluzioni di risparmio energetico comporta un altro taglio del 10% sulla spesa annuale complessiva.

Le famiglie italiane che si trovano in evidenti difficoltà economiche, ovvero con un indice ISEE non superiore a 8.107,5, hanno la possibilità di avere un’ulteriore possibilità di riduzione della bolletta energetica, richiedendo l’erogazione del Bonus elettrico che comporta una riduzione ulteriore di 160 euro della bolletta telefonica.

In vista del passaggio obbligatorio al mercato libero, che dovrà avvenire entro la fine di giugno 2020, gli italiani devono iniziare a informarsi e comprendere quali sono i meccanismi e le spese legate alla bolletta elettrica, in modo da scegliere fornitore e tariffa in modo consapevole ed efficace, al fine di trovare la migliore soluzione per le proprie esigenze.