Armi, droga e prostituzione. 78 perquisizioni e 64 arresti

Una vasta operazione eseguita in tutta Italia

CASERTA – Nelle province di Novara, Verona, Imperia, Piacenza, Latina Ravenna, Pescara, Caserta, Ragusa, Vibo Valentia e Sassari, nei giorni scorsi, si e’ conclusa un’articolata operazione di contrasto ai reati predatori, allo sfruttamento della prostituzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti coordinata dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato.

La complessa attivita’ che ha visto impegnati oltre alle Squadre Mobili anche Reparti specializzati della Polizia di Stato, come le Unita’ Cinofile Antidroga e la Polizia Scientifica, ha portato all’esecuzione di 78 perquisizioni, con il sequestro di circa 5 chilogrammi di sostanza stupefacente, pronta in dosi da smerciare sulle piazze di spaccio, un fucile illegalmente detenuto, 4 pistole, delle quali una usata per un tentativo di omicidio, circa 300 cartucce molteplici arnesi atti allo scasso e diversi coltelli a serramanico.

Durante le operazioni sono state, inoltre, arrestate 64 persone, per rapina, per ricettazione, per violazione delle norme concernenti le armi, per furto, per reati in materia di stupefacenti e per favoreggiamento e/o sfruttamento della prostituzione, due delle quali cittadini romeni che avevano costretto, con violenza, a prostituirsi una connazionale ventiduenne, madre di una bambina di pochi mesi.

Sono stati, infine, denunciati in stato di liberta’ ulteriori 60 soggetti di diversa nazionalita’ per reati di ricettazione, furto e violazione delle norme sulle sostanze stupefacenti e quelle sulle armi.