Blitz dei Nas a Sant’Antimo. Arrestato macellaio per furto di energia

Controlli e sequestri di carne anche a Villaricca e Giugliano

Sant’Antimo –  Controlli dei Nas nella zona Nord della provincia di Napoli, tra i comuni di  Sant’Antimo, Giugliano e a Villaricca.

I Carabinieri del Nas di Napoli a Sant’Antimo, hanno effettuato un controllo presso una macelleria.

Dopo l’ispezione hanno accertato, grazie anche all’intervento del personale dell’Enel, che il commerciante da anni aveva fraudolentemente manomesso il contatore dell’energia, attraverso l’uso di un magnete.

Il 68enne si era così assicurato l’erogazione di energia elettrica stimata in quasi 35 mila euro. I Nas lo hanno così arrestato. Ieri mattina si è tenuto il rito direttissimo per l’esercente, con rinvio per l’abbreviato.

A Villaricca, in via Enrico Fermi presso una rivendita di prodotti ortofrutticoli, i militari hanno chiuso un’attività commerciale. Il locale era stato ricavato da un’area privata all’aperto. Sono state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie-strutturali la mancanza di qualsivoglia titolo autorizzativo.

A Giugliano in Campania, in via I Maggio, presso una macelleria, il Nas di Napoli, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria, hanno proceduto al sequestro amministrativo di 45 kg circa di prodotti carnei e preparati alimentari vari, in quanto risultati privi di indicazioni utili alla rintracciabilità degli stessi.

Nel medesimo contesto, gli operanti hanno proceduto a diffidare l’o.s.a. (operatore settore alimentare) al fine di eliminare le gravi carenze documentali riscontrate nel corso della verifica.