BELLONA – “Una tragedia che ha lasciato la nostra comunità sotto choc. Stamattina c’è un silenzio surreale per le strade. Il nostro pensiero va alla figlia di 14 anni e faremo di tutto per starle vicino con ogni mezzo”.

Queste le parole del sindaco di Bellona, Filippo Abbate, il giorno dopo la tragedia di via Aldo Moro, dove il 48enne Davide Mango, ex guardia giurata, ha sparato alla moglie, Anna Carusone, 49 anni, uccidendola, e ferendo altre 5 persone.

“Abitavano li’ da qualche mese – dice il sindaco – quindi non conosco le loro storie. Avevano vissuto prima a Vitulazio e poi a Camigliano, paese di origine della donna. Mentre lui era di Pastorano. Siamo sconcertati e nelle orecchie ho ancora le grida dell’anziano padre di Mango che in tutti i modi ieri sera ha cercato di far desistere il figlio, ma purtroppo non c’è riuscito”.

“Il nostro pensiero va proprio alla ragazza che è rimasta sola” – continuando – “Con i sindaci di Pastorano e Camigliano decideremo cosa fare per i funerali”.