Barista aggredita. Condannati due fratelli, nipoti del boss

I fatti risalgono allo scorso mese di settembre quando, dopo una discussione aggredirono la barista rumena dipendente del Gran Vesuvio Cafè di San Cipriano d'Aversa

Immagine di repertorio

Casal di Principe / San Cipriano d’Aversa – Condannati di primo grado Vincenzo e Alessio De Falco, gemelli 18enni di Casal di Principe e nipoti del defunto boss Vincenzo De Falco, detto “o’ Fuggiasc”.

Il giudice del tribunale di Napoli Nord ha inflitto 2 anni e 2 mesi a Alessio De Falco e 1 anno e 9 mesi al fratello Vincenzo.

Per entrambi la pena è sospesa, revocati, quindi anche gli arresti domiciliari, in quanto accolta l’istanza dall’avvocato difensore Mirella Baldascino.

Il pubblico ministero aveva invocato per entrambi 3 anni e 9 mesi di reclusione.

I fatti risalgono allo scorso mese di settembre quando, dopo una discussione con una rumena dipendente del Gran Vesuvio Cafè di San Cipriano d’Aversa i due l’aggredirono provocandole diverse ferite.