Balneabilità 2018 litorale Domizio. Ecco i dati Arpac sulla condizione del nostro mare

Questi i dati ufficiali dell'Arpac

CASERTA – Come tutti gli anni, anche nel 2018, l’Arpac, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale in Campania, ha analizzato le acque del nostro mare.

I dati sono più che soddisfacenti, infatti l’80% del litorale domizio è stato classificato Eccellente ad eccezione di alcune zone riportate nella mappa ufficiale sul sito Arpac.

Partendo da Castel Volturno vengono classificati “Scarse” Pineta Grande sud e Villaggio agricolo.

Continuando con Mondragone, Cellole e Sessa Aurunca, l’intera area viene classificata per la maggioranza “Eccellente”, ad eccezione di Stercolilli (Buona), Sud Fiume Savone (Sufficiente), S. Limato (Sufficiente), Pineta sud (Buona) e Sud Fiume Garigliano (Scarsa).

Il giudizio di idoneità di inizio stagione balneare, espresso in delibera, deriva dall’analisi statistica degli ultimi quattro anni di montoraggio in base agli esiti esiti analitici di solo 2 parametri batteriologici: Escherichia coli ed Enterococchi intestinali.

Le acque “non idonee alla Balneazione“, ad inizio stagione balneare 2018, sono quelle che risultano di qualità “scarsa“. Per ciascuna acqua di balneazione classificata «SCARSA», ai sensi del D.lgs 116/08, le Amministrazioni comunali dovranno adottare determinate soluzioni.