Aversa, “troppa gente in strada, serve l’esercito”

"I nostri controlli sono massicci e rispetto al numero degli agenti disponibili e con i rinforzi delle FF.OO. stiamo facendo un lavoro enorme"

Immagine di repertorio

Aversa – Il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, scrive al Presidente della Regione Campania De Luca, per ottenere l’invio dell’esercito.

Il primo cittadino sottolinea come negli ultimi giorni le persone in strada e la circolazione stradale siano decisamente aumentati.

Nella giornata di ieri è stato anche aggredito da un uomo mentre si trovava fuori un istituto bancario cercando di far rispettare le norme stabilite nel decreto anti coronavirus.

Ecco la sua dichiarazione:

Stiamo notando più circolazione stradale e pedonale negli ultimi due giorni. I nostri controlli sono massicci e rispetto al numero degli agenti disponibili e con i rinforzi delle FF.OO. stiamo facendo un lavoro enorme, ma non avremo mai 55mila agenti disponibili…Ma come ve lo devo dire?

Ho scritto per la seconda volta al Presidente della Regione Campania De Luca chiedendo l’invio dell’Esercito.

Oggi mi avete riempito di messaggi dopo che avete appreso quanto accaduto stamattina. Non ne avrei dato nemmeno notizia, ma è uscita sui media e tant’è. Stamattina con la Polizia Locale siamo intervenuti perché ci avevano segnalato un assembramento all’esterno di una banca a Piazza Vittorio Emanuele. Nei momenti in cui provavamo a far rispettare le distanze di sicurezza, i toni di alcuni sono andati sopra le righe. Nulla di più, la situazione è tornata alla normalità.

A me fa strano, ve lo dico sinceramente, dover riprendere spesso persone anche adulte. Serve senso di responsabilità. Ne va della salute di tutti. Ma è così difficile da capire? Vi prego di pensare attentamente sulla domanda che vi ho fatto all’inizio e riflettete sui vostri comportamenti quotidiani. Noi continueremo ad usare tolleranza zero.”