Aversa. Massacra di botte la nipote. Arrestato 67enne

L’uomo, uscito da meno di un mese dal carcere per gli stessi motivi, si è reso nuovamente protagonista di comportamenti violenti e vessatori nei confronti della propria nipote

Aversa – Nella giornata di ieri, personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Dott. Vincenzo GALLOZZI, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Napoli Nord, C.R. 67 anni, gravemente indiziato del delitto di Stalking.

L’uomo, uscito da meno di un mese dal carcere per gli stessi motivi, si è reso nuovamente protagonista di comportamenti violenti e vessatori nei confronti della propria nipote cagionandole un grave stato di ansia e di paura, facendole addirittura cambiare le proprie abitudini di vita.

In particolare lo stesso, personalmente e attraverso i propri familiari ha fatto giungere alla donna pesanti minacce di morte, ritenendola responsabile del suo periodo di carcerazione.

Pochi giorni fa l’escalation di violenza, quando l’uomo ha aggredito la donna che era in compagnia della sorella, prima verbalmente e poi fisicamente con calci e pugni all’addome cagionandole lesioni poi giudicate guaribili in giorni 15.

La nipote quindi denunciava il tutto al Commissariato di Polizia di Aversa raccontando la drammaticità degli eventi.

L’attività di Polizia Giudiziaria espletata ha così permesso al Tribunale di Napoli Nord di emanare un provvedimento cautelare, con sottoposizione del soggetto agli arresti domiciliari.

La misura veniva eseguita nel pomeriggio di ieri dagli Operatori di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Aversa che rintracciavo l’uomo e lo sottoponevano alla misura presso la propria abitazione.