Aversa. Imprenditore dichiara 10mila euro l’anno, ma gira con auto da 50mila

Beccati diversi furbetti con auto di lusso che non dichiarano nulla al fisco

AVERSA – Girava con una Mercedes GLC 250 D da 50 mila euro e con targa straniera, si tratta di un imprenditore di Sant’Antimo, fermato dalla finanza ad Aversa.

Grazie al nuovo decreto sicurezza è possibile procedere ad un accertamento fiscale per tutti coloro che vengono fermati a bordo di auto di lusso con targa estera.

All’esito del controllo i finanzieri hanno scoperto che l’imprenditore dichiara al fisco circa 10mila euro all’anno, inoltre ha diversi precedenti di polizia.

Sequestrati tre fiammanti s.u.v., due Alfa Romeo Stelvio e un Jaguar F-Pace con targhe polacche e tedesche condotti da soggetti che dichiarano redditi esigui.

Dal lavoratore dipendente con un reddito lordo di 60.000 euro, ad una giovane donna di Casapesenna che non dichiara nulla e che risulta fiscalmente a carico della madre pensionata.

A bordo del SUV Jaguar, invece, un imprenditore casertano che è risultato dichiarare un reddito di poco più di 20.000 euro annui. L’auto, formalmente presa a noleggio da una società di Casagiove, è poi risultata anche gravata da un provvedimento di sequestro penale da parte dell’Autorità Giudiziaria polacca.