Aversa. Smascherati decine di furbetti del “bonus spesa”, multa da 1500 euro e restituzione dell’importo

I verbali sono stati elevati ai sensi dell’articolo 316 ter c.p. e ora dovranno anche restituire l’importo ricevuto

Immagine di repertorio

Aversa – Continuano i controlli, da parte della Guardia di Finanza di Aversa, sulle domande presentate per l’ottenimento dei “buoni spesa“, distribuiti durante l’emergenza Coronavirus.

Smascherati diversi furbetti i quali sono stati verbalizzati con multe fino a 1.500 euro e la restituzione del “buono spesa”.

Sono circa dieci le persone che nella città normanna hanno percepito il bonus previsto per l’emergenza coronavirus, senza averne diritto, ma scoperti dalla Guardia di Finanza.

I verbali sono stati elevati ai sensi dell’articolo 316 ter c.p. e ora dovranno anche restituire l’importo ricevuto.