Aversa. Consigliere multato e quarantena obbligatoria, “farò ricorso”

"Presenterò come per legge, ricorso al prefetto, esponendone le motivazioni, così come ho dichiarato nel verbale di accertamento della violazione stessa" dichiara Romano

Immagine di repertorio

Aversa – Il Consigliere comunale fermato e multato per aver violato le misure di contenimento da coronavirus Covid-19 previste dall’apposito Dpcm è Roberto Romano.

Come già vi abbiamo anticipato nel precedente articolo è stato fermato dai carabinieri lungo via Roma e gli è stata applicata una multa di 400 euro più l’obbligo della quarantena come previsto dal decreto regionale di De Luca.

Ecco la dichiarazione del consigliere comunale Romano:

«Sono stato fermato da una pattuglia dei carabinieri in data 30 marzo 2020, alle ore 19, in via Roma, ad Aversa, e mi è stata applicata una sanzione amministrativa di 400 euro, oltre all’obbligo di osservare la permanenza domiciliare fiduciaria per 14 giorni. Fermo restando la fiducia che ripongo nell’operato dei carabinieri e di tutte le forze dell’ordine e la dimostrata equità di trattamento nei miei confronti, tengo a precisare che l’episodio è scaturito dall’eccesso di zelo che pongo nello svolgimento della mia carica pubblica come possono testimoniare le Istituzioni tutte durante l’esercizio della mia funzione nel corso di oltre un anno. Aggiungo, inoltre, che presenterò come per legge, ricorso al prefetto, esponendone le motivazioni, così come ho dichiarato nel verbale di accertamento della violazione stessa».