Immagine di repertorio

AVERSA – Due venditori sono stati denunciati nella stazione di Aversa perché sorpresi a vendere generi alimentari deteriorabili.

Infatti vendevano ai pendolari cibo in completa violazione delle norme vigenti in materia, a rischio della salute pubblica.

In particolare gli alimenti non confezionati, quali ad esempio panini e caffè che gli abusivi custodiscono nei carrellini utilizzati per la vendita a bordo dei vagoni ferroviari.

Erano privi di etichette e quindi di dubbia provenienza, oltre al fatto che fossero mal conservati e per nessun motivo possono essere destinati all’utenza, essendone vietata la vendita, la detenzione ai fini della vendita, la somministrazione e la distribuzione a qualsiasi titolo, proprio per i danni alla salute che possono causare.