Aversa. Beccato a fotografare il voto. Denunciato un uomo

L'elettore è stato condotto in caserma per gli accertamenti di rito

Aversa – Dopo l’episodio avvenuto questa mattina nel comune di Casaluce, anche ad Aversa un uomo è stato beccato a fotografare il suo voto.

Anche nel comune normanno oltre alle Europee si vota per l’elezione del nuovo sindaco. L’elettore è entrato nel seggio presso la scuola Diaz in via Ettore Corcioni, ha estratto il cellulare ed ha fotografato il voto.

Purtroppo per lui è stato tradito dall’audio della sua fotocamera. Il presidente del seggio una volta capito quello che stava accadendo ha immediatamente allertato i carabinieri sul posto.

I militari hanno provveduto a sequestrare il telefono cellulare e a denunciare l’uomo. L’articolo 1 del decreto legge numero 49/2008 afferma in maniera chiara che durante le consultazioni elettorali o referendarie è vietato introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature che sono in grado di fotografare o registrare immagini. Chi contravviene a tale disposizione pone in essere una condotta penalmente rilevante, punita dalla medesima disposizione con l’arresto da tre a sei mesi e con l’ammenda da 300 a 1.000 euro.