Spaccio di droga tra Aversa e Lusciano. 2 arresti. Indagata anche la moglie

Indagata a piede libero anche la moglie

Aversa – Contestati 70 episodi di spaccio di droga insieme alla moglie, ma l’arrestato ha dichiarato, in sede di interrogatorio di garanzia, al gip Gruniero del tribunale di Napoli che ‘la droga non la vendeva ma era per uso personale’.

Il giudice non gli crede e Ferdinando Fusco 43 anni di Aversa, assistito dall’avvocato Enzo Di Vaio, in carcere con l’accusa di spaccio.

L’uomo è stato fermato due giorni fa, al termine di un blitz dal nucleo Investigativo dei carabinieri di Aversa, insieme ad un 60enne nigeriano, Raymond Ahanotu, entrambi ritenuti responsabili in concorso del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone dell’Agro Aversano e a Nord della Provincia di Napoli.

I settanta, episodi di spaccio di droga, secondo le intercettazioni telefoniche, sono avvenuti tra maggio e agosto del 2018 nei comuni di Lusciano, Aversa, Sant’Antimo, Villaricca, Melito e Giugliano.

Inoltre è emerso che nella vicenda giudiziaria risulta indagata a piede libero anche la moglie di Fusco, R.B. 26enne di Aversa, per spaccio, sulla cui posizione il marito in sede di interrogatorio ha sottolineato ‘mia moglie non c’entra, mi accompagnava solo con l’auto ma non sapeva nulla della droga’.