Aversa: arrestati 2 ladri dopo inseguimento, erano tornati sul luogo del furto

Entrambi sono finiti agli arresti domiciliari per tentato furto

Immagine di repertorio

Teverola / Aversa – Durante la notte appena trascorsa il personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Dott. Vincenzo GALLOZZI, procedeva all’arresto in flagranza di reato di Salvatore Della Volpe, 42 anni, pregiudicato e, di Umberto Avellino, 63 anni, pregiudicato, entrambi ritenuti responsabili del reato di tentato furto aggravato.

In particolare, il personale dell’Ufficio controllo del Territorio del Commissariato di Polizia, riceveva la nota che alle ore 01.00 circa, due persone, col volto travisato da passamontagna si erano introdotte, danneggiando la porta d’ingresso, all’interno del Comune di Teverola per poi accedere nella sede della Polizia Municipale facendo scattare il relativo allarme sonoro con conseguente fuga dei malviventi.

Non appena giunta la segnalazione, i Poliziotti delle Volanti si portavano sul posto mettendosi sulle tracce dei criminali e ascoltando le prime testimonianze dei cittadini. Venivano così a conoscenza che i Rei erano scappati a bordo di un’auto Fiat Punto pochi secondi prima.

Proprio durante il sopralluogo sul posto, gli Operatori di Polizia, notavano l’auto in questione transitare nuovamente nei pressi della sede comunale, ma alla vista degli Agenti, questi si davano a precipitosa fuga in direzione di Aversa.

I Poliziotti quindi inseguivano i malfattori notando anche che uno di essi lanciava un passamontagna dall’abitacolo.

Diramata la nota, gli Operatori di Polizia rintracciavano l’auto e dopo un breve inseguimento riuscivano a bloccarla traendo in arresto i due soggetti resisi responsabile del tentato furto rinvenendo all’interno del veicolo il secondo passamontagna.

Dopo le formalità di rito DELLA VOLPE Salvatore e AVELLINO Umberto venivano sottoposti, su disposizione del P.M. di turno della Procura di Napoli Nord, al regime degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida della misura precautelare.