Aversa. 56enne di Lusciano denunciato per furto di energia e rifiuti

L'uomo rubava energia elettrica ed acqua corrente, oltre a stoccare ingente quantità di rifiuti sull'area

Aversa / Lusciano – Sequestrata un’area di 2mila metri quadrati complessivi, situata nella periferica via dei Mille, traversa di viale Europa, nella zona nord della città, ai confini con San Marcellino.

Operazione svolta nell’ambito delle attività programmate di concerto con l’incaricato nazionale per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti, Gerlando Iorio, la Polizia municipale di Aversa, guidata dal comandante Stefano Guarino, con il supporto di soldati dell’Esercito, impegnati in attività di supporto.

La zona era adibita impropriamente ad attività di deposito incontrollato di rifiuti eterogenei speciali e pericolosi, quali materiale ferroso, batterie per veicoli industriali, parti di veicoli, pneumatici e materiale di risulta all’evidenza provenienti da lavori edili.

I rifiuti si presentavano in parte coperti dalla fitta vegetazione spontanea. Il controllo ha fatto emergere che il titolare dell’area, un 56enne residente a Lusciano, aveva in essere un allaccio abusivo alla rete elettrica, certificato dal personale Enel convocato sul posto, e alla rete idrica.rif

Per tali circostanze l’uomo è stato deferito alla Procura di Napoli Nord per furto. Per l’allaccio abusivo alla rete idrica sarà trasmessa informativa al competente ufficio comunale, gestore diretto del servizio, per la quantificazione del danno.