Attentato a Nizza: presunto complice arrestato a Sparanise nel Casertano

Il 28enne è stato arrestato mentre si trovava in strada con il bambino, con un blitz della Polizia

Immagine di repertorio

Viveva in un’abitazione del centro di Sparanise E. E., 28enne cittadino albanese, ritenuto responsabile di aver fornito armi all’autore dell’attentato terroristico commesso a Nizza il 14 luglio 2016.

Il giovane è stato arrestato nella serata di ieri dalla Digos di Napoli e Caserta. Lavorava come bracciante agricolo.

Viveva con la compagna ed il figlio piccolo nel piccolo centro del Casertano. Il sindaco Salvatore Martiello afferma che l’uomo arrestato era a Sparanise da non più di due mesi e che prima di allora non era mai stato visto.

Il 28enne è stato arrestato mentre si trovava in strada con il bambino, con un blitz della Polizia.