Assolto Inquieto: per i giudici non fa parte del clan dei Casalesi

Il giudice ha anche disposto la scarcerazione per Inquieto, ristretto in carcere dall'ottobre del 2019

Da sinistra a destra Zagaria, Inquieto

CasapesennaVincenzo Inquieto è stato assolto per la sua partecipazione al clan dei Casalesi dal 2015 al 2018 con formula piena.

Per i giudici non faceva parte del clan dei Casalesi. Inquieto è stato già condannato per favoreggiamento per aver ospitato il boss Michele Zagaria all’interno della sua abitazione di via Mascagni a Casapesenna.

La sentenza è stata pronunciata nella serata di martedì dal gip Luca Battinieri del tribunale di Napoli che ha accolto le richieste dei difensori di Inquieto, gli avvocati Nicola Marino e Sergio Cola.

Il giudice ha anche disposto la scarcerazione per Inquieto, ristretto in carcere dall’ottobre del 2019.