Assolto tifoso Casertano per il reato di violazione del Daspo. Non si era recato a firmare in commissariato

Accolta la tesi difensiva dell'avvocato

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Assolto un giovane tifoso perchè “il fatto non costituisce reato”.

Si tratta della vicenda di Italo Fatone, 25 anni sammaritano assolto con formula piena e difeso dall’avv. Raffaele Crisileo.

Ad emettere la sentenza la presidente della prima sezione penale del Tribunale della citta’ del Foro, la dott. ssa Roberta Carotenuto, la quale ha accolto in pieno le ragioni del difensore.

L’accusa era di violazione del Daspo in quanto il tifoso del San Felice Gladiator non si era recato a firmare presso il posto di polizia, come gli era stato ordinato dal Giudice l’11 dicembre 2013 in occasione di una partita di recupero del campionato di Serie D in cui militava la squadra calciatica sammaritana.

A denunziare lo sportivo gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di S. Maria C. V che in precedenza avevano deferito Italo Fatone alla competente autorita’ per l’applicazione del Daspo della durata di cinque anni per comportamento violento negli stadi.