Home Carinola Carabiniere uccide il padre. Assolto perchè “incapace di intendere e di volere”

Carabiniere uccide il padre. Assolto perchè “incapace di intendere e di volere”

L'uomo a seguito di diverse perizie psichiatriche è stato dichiarato incapace di intendere e di volere

CARINOLA – Dopo due anni dal delitto, commesso lungo l’autostrada Caserta – Salerno nei pressi del casello di Mercato San Severino il 31 marzo 2016, Girolamo De Santo, viene assolto.

L’uomo, 45enne ex maresciallo dei carabinieri, uccise con un colpo di pistola di ordinanza il padre 73enne, gridando “Tu sei il diavolo”.

Il gup del Tribunale di Nocera Inferiore lo assolve perché al momento dell’omicidio è stato dichiarato incapace di intendere e di volere, da ben due perizie psichiatriche.

Dalla ricostruzione fatta dai carabinieri il padre era alla guida della vettura, mentre il figlio al lato passeggero, mentre tornavano da un viaggio in Sicilia e nel corso di un diverbio ha estratto la pistola sparando un colpo.