Debito personale pagato con soldi Comunali. Assolto ex sindaco

La decisione del giudice

Valle di Maddaloni – E’ arrivata questa mattina la decisione del Gup del tribunale di Santa Maria Capua Vetere in merito al caso che ha visto coinvolto l’ex sindaco di Valle di Maddaloni, Giovanni Pascarella, difeso dall’avvocato Gennaro Iannotti.

Secondo l’accusa, Pascarella, coadiuvato da altri membri del Consiglio Comunale, avrebbe saldato un debito di 67.875 euro utilizzando fondi comunali, facendo si che la somma venisse riconosciuta come un “debito fuori bilancio” dell’ente, attraverso l’impiego di una particolare delibera.

Pascarella era stato in passato destinatario di provvedimenti dello stesso Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che aveva disposto il pignoramento di un quinto del suo stipendio politico proprio per estinguere il debito riconducibile alla sua attività imprenditoriale privata.

Il giudice ha assolto per insussistenza del fatto anche gli altri imputati, Raffaele Monaco, 59enne, Alfonso Vigliotta di 34 anni e Agostino Renzi, di anni 60.