Assicurazioni auto false: 28enne casertano denunciato dalla Stradale

Gli Agenti della Polizia Stradale hanno accertato che, solo a ottobre, l’uomo era risultato destinatario di tutta una serie di pagamenti avvenuti online attraverso la ricarica di una postepay

È stata chiamata “Assurance online” l’operazione della Polizia Stradale di Acqui Terme, in provincia di Alessandria, che ha portato alla denuncia di un broker di 28 anni, residente nella provincia di Caserta, per aver fornito delle assicurazioni rca false. Tutto è iniziato lo scorso ottobre quando un 20enne alessandrino era stato perseguito perché la sua auto, una nuova Ford Ka, era risultata sprovvista della copertura assicurativa e, per questo, era stata sequestrata.

Il giovane, però, ha contestato la sanzione, affermando di aver corrisposto la cifra la copertura rca attraverso un broker di assicurazioni operante online, il 28enne campano.

La successiva acquisizione delle informazioni rese dall’ignaro automobilista hanno consentito di accertare che il denaro veniva versato al 28enne, risultato anche non iscritto all’Albo degli Assicuratori. La documentazione che era stata fornita, inoltre, era falsa.

Gli Agenti della Polizia Stradale hanno accertato che, solo a ottobre, l’uomo era risultato destinatario di tutta una serie di pagamenti avvenuti online attraverso la ricarica di una postepay, per oltre 10 mila euro. Gli investigatori della cittadina termale sono così riusciti a ricostruire tutto il tragitto dell’ingente flusso di denaro corrisposto dagli ignari automobilisti, e hanno accertato che il denaro transitava su diversi conti correnti e/o postepay, tutti collegati alla stessa persona.