NAPOLI – Sembra quasi che i tre minorenni, arrestati per l’aggressione e l’omicidio colposo della guardia giurata Francesco Della Corte, 51 anni di Marano, non si rendano conto della gravità della situazione.

Si tratta di due 16enni ed un 15enne attualmente presso il carcere minorile di Nisida. Le uniche loro preoccupazioni sono state quelle di chiedere se potevano farsi la doccia, oppure di giocare a calcetto, come se vivessero in un mondo tutto loro.

Hanno confessato l’aggressione senza neanche troppi problemi, dichiarando che il loro obiettivo era quello di rubare la pistola alla guardia giurata per poi rivenderla.

In alcune intercettazioni, pubblicate da Il Mattino, le amiche dei tre arrestati, hanno anche manifestato il loro disappunto per la confessione, affermando testualmente “che stupidi che sono stati a confessare“.

Una realtà, questa, davvero preoccupante.