Arrestato terrorista islamico vicino il Casertano. Preparava attentato. FOTO

Fermato fuori la moschea di Licola

NAPOLI / POZZUOLI – Un migrante del Gambia è stato arrestato nel corso di un’operazione antiterrorismo condotta da polizia e carabinieri.

A quanto si è appreso dalle indagini coordinate dalla Procura sarebbe emerso il progetto di un attentato. L’uomo aveva chiesto asilo politico ma la pratica per la concessione era ancora in valutazione.

L’uomo avrebbe ammesso di aver ricevuto la richiesta di lanciarsi con un’auto sulla folla. Si chiama Alagie Touray, 21 anni, ed era sbarcato a Messina con altre centinaia di migranti il 22 marzo 2017. Da un anno risiedeva a Pozzuoli.

E’ accusato di aver partecipato a una associazione terroristica denominata ‘Islamic State’ o ‘Daesh. È stato fermato all’uscita della moschea di Licola, in provincia di Napoli. Ed è stato ritrovato un video nel quale giurava fedeltà ad Al Baghdadi: “Giuro di prestare fedeltà al Califfo dei musulmani Abu Bakr Al Quaraishi Al Baghdadi, nei momenti difficili e facili, nel mese di Rajab giorno 2 e Allah è testimone di quello che dico“.

In una chat Telegram, l’uomo diceva di essere “in missione” e chiedeva di “pregare” per lui.