Home Caserta Camorra. Appalti fantasma per 6 milioni. Arrestato funzionario ASL

Camorra. Appalti fantasma per 6 milioni. Arrestato funzionario ASL

Il dirigente dell'asl avrebbe favorito appalti e pagamenti per lavori mai eseguiti

CASERTA – Sebastiano Donnarumma, 64 anni, funzionario della Asl Napoli3 è finito agli arresti domiciliari, nella giornata di ieri nell’ambito della maxi inchiesta “Restore”.

Per la Guardia di Finanza, grazie ad “accordi di cartello” il sodalizio, stanziato tra la provincia di Caserta e quella di Lucca, si sarebbe aggiudicato oltre 50 commesse della Asl 3 di Napoli sud, per lavori di somma urgenza e “cottimi fiduciari”.

L’uomo avrebbe ricevuto, negli anni, ingenti somme di denaro in cambio di appalti truccati e pilotati a favore degli imprenditori ritenuti vicino al clan dei casalesi.

Donnarumma, originario di Pimonte, nel Napoletano, è stato tratto in arresto e la sua casa è stata perquisita dagli uomini delle fiamme gialle.

Il valore totale degli appalti vinti è di circa 6 milioni di euro, per lavori mai eseguiti.