Assalti al bancomat con esplosivo. Arrestate 5 persone

Le indagini sono cominciate a novembre 2016

REGIONALE – Due uomini residenti in Puglia sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai Carabinieri della Compagnia di Melfi nell’ambito di un’indagine, coordinata dal pm della Procura della Repubblica di Potenza Vincenzo Lanni.

Sono ritenuti responsabili di diversi assalti ai bancomat commessi con l’uso di esplosivo in Basilicata e in Campania. Inoltre, per altri tre pugliesi è stato disposto l’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria.

I cinque, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbero messo a segno diversi colpi da decine di migliaia di euro.

Le accuse nei confronti dei cinque indagati sono di furto aggravato, riciclaggio, danneggiamento di sistemi informatici e porto di esplosivo.