Con la scusa delle ripetizioni abusava delle bambine. 55enne casertano finisce in carcere

Le indagini hanno consentito di acquisire gravi indizi di responsabilità

PIEDIMONTE MATESE – I Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, nel pomeriggio del 6 dicembre 2018, hanno dato esecuzione alla misura cautelate degli arresti domiciliari nei confronti di R.F. (cl. 63).

L’ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere – su richiesta di questo Ufficio.

L’uomo è indagato in ordine al reato p.p. dall’art. 61, 11, 81 cpv, 609 bis , 609 ter nr. 5 sexies e ultimo comma c.p. (violenza sessuale su minori ed atti sessuali su minori), commessi tra l’anno 2015 e corrente anno.

L’attività investigativa ha mosso i primi passi dopo che i genitori di bambine, minori di anni 10, presentavano una denuncia/querela presso la locale Stazione dei Carabinieri.

Le indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno consentito di acquisire gravi indizi di responsabilità nei riguardi dell’indagato.

In particolare, dopo serrati ed immediati accertamenti – fondati sulle audizioni delle vittime e delle persone in grado di riferire – è emerso che R.F., approfittando del rapporto di frequentazione con i genitori delle minori, abusava sessualmente delle bambine, nell’anno 2015.

Il prevenuto, dopo le formalità di rito è stato sottoposto agli AA. DD. a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.