Arrestato rapinatore 24enne. Incastrato dal GPS dell’auto

In auto con lui c'era anche un complice non ancora identificato

Immagine di repertorio

GRAZZANISE – Nella mattina di oggi, presso la casa circondariale di Napoli-Poggioreale, i Carabinieri della Stazione di Grazzanise (CE), hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal locale Ufficio G.I.P., su conforme richiesta di questa Procura, nei confronti di Paolo D’Aniello (24enne), ritenuto responsabile di rapina aggravata in concorso, commessa il 12 marzo 2017, in danno di un dipendente del distributore di carburanti “Esso “ ubicato in Grazzanise S.P. 333 (artt.HQ, 628 co 3 nr. 1).

Il provvedimento cautelare è stato emesso all’esito di una tempestiva attività investigativa, diretta da questa Procura e condotta dalla Stazione di Grazzanise nei mesi di marzo ed aprile 2017, che ha permesso di accertare che l’indagato, unitamente ad altro correo in corso di identificazione, con la minaccia di un coltello, costringeva la vittima a farsi consegnare una cospicua somma di denaro prima di fuggire a bordo di un’autovettura.

Le indagini sono state svolte avvalendosi degli elementi raccolti in occasione della denuncia sporta dalla vittima, successivamente arricchite di ulteriori elementi indizianti, quali gli esiti dei tabulati telefonici dell’utenza in uso al D’ANIELLO nonché il tracciato GPS relativo agli spostamenti dell’autovettura utilizzata dai rapinatori.

Il G.I.P., concordando con la richiesta di misura coercitiva avanzata da quest’Ufficio, anche per quanto riguarda la sussistenza di concrete ed attuali esigenze cautelari, ha disposto per il D’ANIELLO, la custodia cautelare in carcere, ove lo stesso è già ristretto per altra causa.