Aversa. L’uomo che ha ucciso Rosa finisce ai domiciliari

Subito dopo l'incidente si era dato alla fuga facendo perdere le sue tracce a bordo di un'auto con targa straniera

AVERSA / SAN CIPRIANO D’AVERSA – L’uomo accusato di aver investito ed ucciso Rosa Esposito, la donna di 82 anni, morta ad Aversa il 7 agosto, è finito ai domiciliari.

Si tratta del 42enne Luca Cioffo, arrestato mentre si trovava in vacanza a San Marco di Castellabate, nota località turistica del Salernitano.

Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari, intanto proseguono le indagini per chiarire la dinamica dell’incidente e se ci siano dei complici che hanno favorito la fuga dell’uomo.

I familiari della vittima si sono rivolti al loro legale di fiducia. Molto importanti, per rintracciare l’uomo, sono state le testimonianze dei presenti e le immagini di video sorveglianza della zona.