Aggredisce la moglie gravemente malata, arrestato imprenditore Casertano

L’imprenditore casertano arrestato costringeva la donna ad un regime di vita insostenibile caratterizzato da privazioni, umiliazioni, sopraffazioni e vessazioni di ogni genere

Immagine di repertorio

Questa mattina, personale della Polizia di Stato — Squadra Mobile di Caserta – ha eseguito, su ordine di questa Procura della Repubblica, un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti C.G. cl. ’73, persona gravemente indiziata di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale aggravata, condotte consumate ai danni della coniuge e commesse anche in presenza della suocera e dei figli minori, con condotta perdurante dal 2003 a tutt’oggi.

Il provvedimento restrittivo rappresenta l’epilogo di una serrata e tempestiva attività d’indagine avviata a seguito della denuncia della coniuge che, dopo l’ennesima vessazione subita, si determinava a denunciare i fatti.

Emergeva che l’imprenditore casertano arrestato costringeva la donna ad un regime di vita insostenibile caratterizzato da privazioni, umiliazioni, sopraffazioni e vessazioni di ogni genere. Sovente l’uomo aggrediva senza motivo la moglie, il più delle volte in preda ad alterazione psicofisica dovuta all’uso smodato di sostanze alcoliche e stupefacenti.

L’uomo inoltre si disinteressava completamente dello stato di salute della coniuge, affetta da una grave malattia, privandola di ogni forma di supporto morale e materiale, giungendo persino a costringerla a consumare rapporti sessuali non voluti.

Atteso il grave quadro indiziario acquisito, questa Procura della Repubblica ha richiesto ed ottenuto, dall’Ufficio Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la misura cautelare degli arresti domiciliari. Questa mattina all’alba, il provvedimento restrittivo è stato eseguito, e, dopo gli adempimenti di legge, l’indagato è stato condotto agli arresti presso il proprio domicilio.