Forzano posto di blocco su scooter rubato. Arrestati dai carabinieri. I NOMI

Viaggiavano su scooter rubato e con un coltellaccio. Si danno alla fuga e poi oppongono resistenza ai Carabinieri

Immagine di repertorio

CASANDRINO – I Carabinieri della Stazione di Grumo Nevano hanno arrestato in flagranza Antonio Mascitelli e Antonio Rianna, entrambi 37enne, di Scampia e già noti alle FFOO.

I due sono ritenuti responsabili in concorso di violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché, a vario titolo, di ricettazione di scooter rubato e di porto abusivo d’arma bianca.

Rianna dovrà rispondere di evasione dai domiciliari cui era sottopos­to per detenzione e spa­ccio di stu­pefacenti.

I predetti sono stati notati dagli operanti mentre percorrevano via Paolo Borsel­lino in sella a uno scooter guidato da Mascitelli.

All’Alt ritualmente intimato si sono dati alla fuga. Inseguiti e raggiunti ne­lla vicina via Vince­nzo Pica, sono stati bloccati dopo una breve colluttazione (i militari dell’Arma hanno riportato escoriazioni guaribili in 7 giorni).

Lo scooter è risultato provento di furto denunciato il 16 aprile ai CC di Mugn­ano.

Le perquisizioni perso­nali hanno portato al rinvenimento e sequestro nella di­sponibilità di Mascitelli di un coltello avente lama di 20 cm. Entrambi attendono il rito di­rettissimo.