Sparatoria a Mondragone. Arrestato 23enne del posto per tentato omicidio

Il movente del gesto è riconducibile a una faida sul controllo del traffico di sigarette di contrabbando

Immagine di repertorio

MONDRAGONE – Nel tardo pomeriggio di oggi i Carabinieri dell’aliquota operativa della Compagnia di Mondragone hanno proceduto al fermo di pg del pregiudicato Alessandro Bonocore,23 anni, residente a Mondragone.

L’uomo è ritenuto responsabile del tentato omicidio di un cittadino bulgaro attinto da un colpo d’arma da fuoco al ventre, nei pressi dei palazzi Cirio a Mondragone nella serata di ieri. L’arrestato, a seguito delle pressanti indagini effettuate attraverso perquisizioni ed intercettazioni d’urgenza, si è consegnato ai carabinieri poco fa.

Il movente del gesto, secondo la ricostruzione dei testimoni e della vittima, ancora ricoverata in gravi condizioni presso la clinica Pineta Grande di Castelvolturno, è riconducibile a una faida sul controllo del traffico di TLE tra Bonocore e altra fazione, in corso accertamento, avvenuta proprio ieri presso i suddetti palazzi, punto di riferimento per i traffici. A seguito di una lite, quindi, l’arrestato avrebbe voluto sparato volontariamente al cittadino bulgaro ivi presente, al solo scopo di dimostrare la propria forza intimidatrice.

La pistola, arma del delitto, é stata rinvenuta dai carabinieri e sottoposta a sequestro.

Alessandro Bonocore é stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente A.G..