Arrestati due giovani vicini al Clan De Rosa, trovati con armi e droga. Denunciata anche una 15enne

Giovani con armi e droga. I carabinieri arrestano 2 ragazzi vicini a clan

QUALIANO – I carabinieri della compagnia di Giugliano hanno arrestato due soggetti ritenuti contigui al clan camorristico dei “DE ROSA” attivo a Qualiano, Vincenzo Denza, 23enne del luogo e Francesco Accetta, 22enne di Capodichino.

Risponderanno di detenzione illegale di arma da sparo e munizioni e detenzione di stupefacenti a fini di spaccio.

Perquisendo un appartamento di corso Europa in uso a Denza i militari hanno sorpreso lui e Accetta in possesso di una pistola “beretta” con matricola abrasa e carica e 3 panetti di hashish del peso complessivo di 265 grammi.

IL tutto era stato avvolto in un k-way che i ragazzi, alla vista dei militari, avevano lanciato su un balcone dello stabile di fronte l’abitazione.

Sul tavolo della cucina 10 dosi di cocaina, 1.300 euro in contante e un bilancino elettrico.

Nel corso del blitz sono state identificate e poi denunciate per gli stessi reati due giovani incensurate trovate in compagnia degli arrestati: sono una 26enne di Mugnano di Napoli e una 15enne di Giugliano in Campania. Gli arrestati sono stati tradotti in carcere.