Maxi blitz contro la camorra nell’Alto Casertano. 6 arresti. Ingente spiegamento di uomini

I reati vanno dall'associazione mafiosa all'estorsione

PIGNATARO MAGGIORE – E’ in corso una vasta operazione dei Carabinieri di Caserta, coordinati dalla DDA di Napoli, finalizzata alla disarticolare un clan nell’agro caleno.

Dalle prime ore dell’alba i militari nella zona di Pignataro Maggiore e comuni limitrofi, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Napoli, su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di 6 persone ritenute responsabili di associazione di tipo mafioso, estorsioni, lesioni e minacce, con l’aggravante del metodo mafioso.

Gli indagati di tale procedimento sono:

  • Antonio Raffaele Ligato, 34enne, di Pignataro Maggiore;
  • Felicia Ligato, 37enne, di Pignataro Maggiore;
  • Davide Ianuario, 33enne, di Pignataro Maggiore;
  • Angelo Sabino, 43enne, di Pignataro Maggiore;
  • Michele De Biase, 53enne di Pignataro Maggore;
  • Daniele Schettini, 23enne, di Pignataro Maggiore.

Raffaele Ligato, 70enne, si trova già detenuto presso il carcere di Opera. I provvedimenti di custodia cautelare in carcere sono stati firmati dal gip del tribunale di Napoli Mario Morra.