Inseguimento con i carabinieri. Cerca di mandarli fuori strada. Arrestati due fratelli. I NOMI

Non si ferma all’alt dei Carabinieri e, inseguito, cerca di farli uscire fuori strada. In auto aveva droga di tutti i tipi. Arrestato anche il fratello

MELITO DI NAPOLI – I Carabinieri della Compagnia di Marano di Napoli hanno tratto in arresto i fratelli Salvatore e Giovanni Taglialatela, 54 e 44 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio i militari hanno intimato l’alt a Salvatore che era alla guida della Nissan della moglie ma l’uomo non si è fermato determinando un prolungato inseguimento nel corso del quale ha anche tentato di speronare l’auto dei militari per farli uscire fuori strada.

Comunque i CC sono riusciti a bloccarlo all’interno del blocco di edilizia popolare chiamato parco Monaco.

Sulla vettura,  a seguito di perquisizione, l’hanno trovato in possesso di 240 stecchette di hashish (704 grammi), 478 confezioni di marijuana (circa 580 grammi) e di 410 euro in banconote di vario taglio ritenute provento di attività illecita.

Nello stesso contesto operativo i Carabinieri della Tenenza di Melito hanno rintracciato nel rione anche Giovanni traendolo in arresto perché destinatario di un Ordine di Custodia Cautelare emesso il 16 gennaio dal GIP di Napoli Nord perché in altra occasione si era reso responsabile di detenzione di stupefacenti a fini spaccio. I due sono stati tradotti a Poggioreale.