Arrestati due stranieri nel Casertano. Furto di tabacco e documenti falsi

Beccati dai carabinieri. Due arresti, uno finisce in carcere

CASAL DI PRINCIPE / MACERATA CAMPANIA – I carabinieri della Stazione di Macerata Campania (CE), in quel centro, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale, del cittadino albanese Tota Fetah, cl. 1991, in Italia senza fissa dimora.

I militari dell’Arma hanno sorpreso l’arrestato, unitamente ad un suo connazionale, riuscito a scappare, mentre trasportavano, a bordo di un furgone in loro uso, circa 8 quintali di tabacco essiccato, risultato essere stato asportato, poco prima, da un fondo agricolo sito in via Sant’Arcangelo del comune di Caivano (NA).

Tota Fetah, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Inoltre i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Casal di Principe (CE), in via Vaticale di quel centro, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto della cittadina nigeriana, senza fissa dimora, Oganekame Ejiiro, cl. 1989, poiché la stessa, sottoposta a controllo, dopo aver declinato false generalità ha esibito una carta di identità palesemente contraffatta.

L’arrestata è stata trattenuta presso le camere di sicurezza dell’Arma in attesa di essere giudicata con rito direttissimo.