NAPOLI – All’alba di oggi, personale della Squadra Mobile della Questura di Napoli, del Servizio Centrale Operativo e militari del GICO del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali (di cui 13 in carcere e 1 agli arresti domiciliari) emessa, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, dal Tribunale di Napoli – Sezione GIP – Ufficio 26°.

Sono accusati a vario titolo, di vari reati tra cui associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, tentato omicidio, detenzione e porto abusivo di armi, favoreggiamento ed estorsioni, con condotte accertate nel periodo dal 2012 al 2014.

Gli arrestati sono tutti riconducibili alle associazioni camorristiche Di Lauro e Vinella Grassi, attive nei quartieri di Secondigliano e Scampia, delle quali sono stati ricostruiti gli interessi criminali.

Tra gli elementi apicali delle richiamate consorterie attinti dalla misura cautelare eseguita, si segnala Salvatore DI LAURO (cl. 1988) detto “terremoto”, uno dei figli del famoso boss Paolo (alias “Ciruzzo o milionario”).

Elenco arrestati:

  1. AURICCHIO CLAUDIO, destinatario di O.C.C.C.;
  2. NOCERONI LUIGI, destinatario di O.C.C.C.;
  3. DI LAURO SALVATORE, alias TERREMOTO, destinatario di O.C.C.C.;
  4. APREDDA ANIELLO, destinatario di O.C.C.C.;
  5. CERINO SALVATORE, destinatario di O.C.C.C.;
  6. OREFICE PIETRO MARIANO, destinatario di O.C.C.C.;
  7. TARANTINO ANTONIO, destinatario di O.C.C.C., già agli arresti domiciliari per altro;
  8. SABATINO CARMINE, destinatario di O.C.C. agli arresti domiciliari;
  9. FRUGUGLIETTI NICOLA, destinatario di O.C.C.C.;
  10. DI SAVIO SALVATORE, destinatario di O.C.C.C;
  11. EMMAUSSO TULLIO, destinatario di O.C.C. C.;
  12. LUONGO SALVATORE, destinatario di O.C.C.C. già detenuto in carcere;
  13. MARFELLA SALVATORE, destinatario di O.C.C.C. già detenuto in carcere.