False assunzioni. Truffa da 4 Milioni. 10 arresti e 110 indagati

Sono oltre 100 le persone indagate in un giro di false assunzioni per percepire retribuzioni ed indennità

Caserta / Benevento – I militari della Guardia di Finanza di Benevento hanno eseguito dieci misure cautelari, emesse dal Gip sannita, nei confronti di altrettanti indagati per associazione per delinquere, truffa aggravata ai danni dello Stato, reati tributari, riciclaggio e autoriciclaggio.

Coordinati dalla procura di Benevento, hanno anche proceduto all’esecuzione del sequestro per equivalente fino alla concorrenza del valore complessivo di circa 3,7 milioni di euro e sequestrato diverse società utilizzate per la commissione dei reati ipotizzati nell’ordinanza cautelare.

Portate alla luce oltre 300 assunzioni attraverso un reticolo di società definite cartiere, con un meccanismo che avrebbe consentito di ottenere indennità e contributi previdenziali ingiustamente percepiti.

Leggi:  Caserta. Infermiera presa a pugni in ospedale

Cinque le persone finite agli arresti domiciliari, su richiesta della Procura guidata da Aldo Policastro: Cosimo Tiso, 52 anni, di Sant’Angelo a Cupolo, Gabriella Musco, 44 anni, di Sant’Angelo a Cupolo, Gaetano De Franco, 44 anni, di Benevento, Arturo Russo, 58 anni, di San Nicola Manfredi, e Raffaele Bozzi, 56 anni, di Benevento.

Obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, invece, per altri cinque indagati: Piergiuseppe Bordi, 41 anni, Maria Rosaria Canu, 48 anni, di Sant’Angelo a Cupolo, Pasqualino Pastore, 54 anni, di Benevento, Tullio Mucci, 48 anni, di Benevento, e Maurizio Marro, 57 anni, di Benevento.

Leggi:  "Signora suo figlio ha fatto un incidente, mi dovete dare 600 euro". Denunciato 30enne di Mugnano

Sono 110 gli indagati, 100 a piede libero, residenti tra Benevento, Avellino, Salerno, Napoli, Caserta, Roma, Reggio Calabria, Novara, Pannarano, Telese, Fragneto L’Abate, Pietrelcina, Molinara, Castelvetere di Valfortore, San Potito Ultra, Capriglia, Nusco, Atripalda, Monteforte, Chianche, Salza Irpina, Taurasi, Roccabascerana, Gragnano, Maddaloni, Bagnara Calabra.