AVERSA – I carabinieri della Compagnia di Chatillon/Saint-Vincent hanno arrestato Giuseppe Tessitore, di 40 anni, di Aversa e Oreste Esposito, di 18 anni, di Napoli.

L’accusa nei loro confronti è di truffa ai danni di un’anziana di Verre’s. Si sono presentati a casa della donna asserendo di essere il cancelliere del tribunale.

Sono il cancelliere del tribunale di Aosta. Suo figlio ha avuto un incidente, c’è da pagare una multa per evitare problemi. Arriverà a casa sua un avvocato a ritirare la somma”.

I fatti sono avvenuti ieri pomeriggio verso le 15,00. Dopo la chiamata, Tessitore si è presentato a casa della donna e le ha passato il telefono in modo da farla parlare col finto cancelliere ed evitare che potesse chiamare i propri familiari.

Dopo aver preso il denaro (1.000 euro) è uscito dall’abitazione dove lo aspettava in auto il suo complice. Dopo l’allarme al 112, i due sono stati seguiti e bloccati dai carabinieri.

La somma è stata recuperata e restituita alla donna. Nella mattinata di oggi si è svolto il processo per direttissima.