TORRE DEL GRECO – Una coppia di coniugi, per non dare nell’occhio, circa la fiorente attività di spaccio avviata nei pressi dell’abitazione,  aveva pensato bene di nascondere le dosi di cocaina da smerciare nella cassetta delle lettere.

Le dosi, ben 14 involucri, rinvenute e sequestrate dalla Polizia di Stato,  erano nascoste all’interno di una busta da lettere, recante il logo di uno spedizioniere, stratagemma per rendere ancora più credibile la presenza di corrispondenza nella cassetta postale.

A scoprire  l’espediente utilizzato dalla coppia di coniugi, sono stati gli agenti del Commissariato di P.S. Torre del Greco che avevano già avviato indagini sulla presenta attività di spaccio posta in essere da Francesco Formisano, di 40 anni e sua moglie, Lucia Scognamiglio di 37 anni.

I poliziotti, infatti, nel pomeriggio di sabato, si sono recati nell’abitazione dei coniugi, effettuando una perquisizione, rinvenendo e sequestrando così, oltre alle dosi di droga,  anche la somma di €.1.875,00, suddivisa in banconote di vario taglio.

Sottoposti entrambi ai domiciliari, stamane, saranno processati con rito per direttissima.