Arrestati due giovanissimi insospettabili per rapina ad un distributore a Maddaloni. FOTO

SAN FELICE A CANCELLO – I Carabinieri della Stazione di Maddaloni, coadiuvati da personale del Nucleo Operativo e Radiomobile del locale Comando Compagnia, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto, di iniziativa, nei confronti di C. F. cl. 96, e I.T. cl. 93, entrambi di San Felice a Cancello.

I due sono gravemente indiziati di aver perpetrato, nella giornata di ieri 19 luglio, una rapina al distributore di carburante “B.I.P. Petroli”, ubicato in via forche caudine, a Maddaloni.

In particolare due soggetti, a bordo di uno scooter, con volto parzialmente travisato da casco ed armati di pistola, nella mattinata di ieri, hanno costretto un dipendente di quella stazione di rifornimento carburante a consegnare la somma in denaro pari a 346 euro. Le attività di ricerca dei malviventi, immediatamente posta in essere dai militari dell’Arma e mai cessate, hanno consentito di individuare, nella mattinata odierna, in San Felice a Cancello, due giovani aventi le stesse fattezze degli autori della rapina perpetrata il giorno prima in danno del citato distributore. Costoro, che viaggiavano a bordo di un ciclomotore Honda SH grigio uguale a quello utilizzato dai rapinatori, nel transitare in via conciliazione, alla vista dei militari dell’Arma, con una manovra repentina si sono dati alla fuga. Inseguiti, sono stati subito dopo bloccati. A seguito di perquisizione personale e sul ciclomotore, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola a salve sprovvista di tappo rosso modello revolver; il cellophane per occultare la targa dello scooter; la somma in denaro di euro 65 nonché i caschi e gli indumenti uguali a quelli indossati il giorno precedente per porre in essere la condotta criminosa.

I fermati sono stati sottoposti in regime domiciliare presso le rispettive abitazioni, in attesa della convalida del provvedimento di fermo da parte dell’Autorità Giudiziaria.