La tragedia di Aniello. Schiacciato da un macchinario. Avviata un’inchiesta della Procura

Le indagini dovranno chiarire la dinamica dell'incidente

SAN FELICE A CANCELLO – La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta sulla morte del 32enne Aniello Bruno, di San Felice a Cancello.

Il giovane è deceduto nel pomeriggio di ieri in seguito ad un drammatico incidente sul lavoro presso il pastificio ubicato tra San Felice a Cancello e Nola.

Gli inquirenti dovranno fare luce sull’intera dinamica della tragedia e stabilire eventuali responsabilità. Da una prima ricostruzione il 32enne sarebbe morto dopo essere stato schiacciato da un macchinario da imballaggi.

Il macchinario è stato posto sotto sequestro così come la salma dell’operaio sulla quale verrà eseguito l’esame autoptico per certificare le cause del decesso.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di Nola, i carabinieri dell’ispettorato del lavoro ed i medici del 118.