Ancora senza identità il corpo ritrovato. Solo l’esame del DNA potrà fare chiarezza

AVERSA / PARETE – Purtroppo a causa dell’avanzato stato di decomposizione del corpo non è stato ancora possibile accertare l’identità della vittima.

Sarà il medico legale a fare chiarezza, nei prossimi giorni, sul corpo, il quale si presume sia del giovane Vincenzo Ruggiero. Intanto anche questa mattina sono proseguite le ricerche nel mare di Licola, zona un cui Ciro Guarente, il presunto assassino arrestato nella giornata di ieri, ha dichiarato di aver gettato il corpo.

Stanno cercando di fare luce sull’intera vicenda gli inquirenti della Procura di Napoli Nord, sostituto procuratore Vittoria Petronella ed il procuratore capo Francesco Greco. L’arrestato verrà interrogato domani davanti al giudice delle indagini preliminari nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.