Allaccio abusivo al bunker di Zagaria. A processo una donna

Il processo è stato rinviato per il prosieguo del dibattimento

CASAL DI PRINCIPE – E’ stata rinviata a processo Rosaria Massa, moglie di Vincenzo Inquieto.

La donna è accusata di aver allacciato abusivamente la corrente elettrica del bunker, di via Mascagni, dove, fino al 2011, si nascondeva il boss Michele Zagaria.

Ieri, durante il processo, dinanzi al giudice del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, è stata ascoltata la testimonianza di un poliziotto.

L’agente ha raccontato come quel contatore fosse intestato ad una persona ormai deceduta. Il processo è stato rinviato per il prosieguo del dibattimento.