Latitante di camorra arrestato alle Canarie. Era sfuggito ad un blitz

Fermato dalla polizia Spagnola in collaborazione con gli uomini dell'arma dei carabinieri

NAPOLI – La polizia spagnola ha arrestato dopo indagini dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Castello di Cisterna, Alessandro Frasca, 40 anni, considerato un elemento di spicco di una costola del clan Mazzarella detta dei mariglianesi.

L’uomo era a Maspalomas, nell’isola di Gran Canaria, dove lavorava come impiegato in una impresa commerciale di Mo’rgan.

La notizia del suo arresto l’ha diramata la Jefatura superior de policia de Canarias. Frasca era sfuggito al blitz del 25 maggio dell’anno scorso nel quale, dopo indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, i militari dell’Arma avevano eseguito decine di misure cautelari emesse dal gip partenopeo.

In particolare, Frasca deve rispondere di associazione a delinquere di stampo mafioso. Per gli inquirenti, la sua caratura criminale e’ ‘media’ e si dedica prevalentemente alle estorsioni e allo spaccio, ha precedenti anche per detenzione di armi e ha partecipato a diverse faide tra clan dell’area Nord del Napoletano. Ora e’ a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.