Napoletano ucciso in Messico a colpi di pistola. E’ giallo

Sono state avviate le indagini del caso. Al momento non si conoscono le motivazioni di questo omicidio

NAPOLIAlessandro De Fabbio, 32 anni, napoletano è stato ucciso a colpi di arma da fuoco a bordo della sua auto mentre si trovava in Messico.

Il giovane è stato ucciso a Tepechitlan, nello stato di Zacatecas, ma al momento sono ancora poco chiare le motivazioni di questo omicidio.

Ad annunciarlo è la procura dello stato. A circa 350 metri dal ritrovamento del cadavere, una auto Honda grigia abbandonata, noleggiata a Città del Messico.

Questo caso potrebbe essere legato alla scomparsa dei tre napoletani in Messico. De Fabbio, infatti, vendeva motoseghe elettriche e gruppi elettrogeni in giro per il Messico, esattamente come Antonio Russo, il figlio Raffaele e il nipote Vincenzo Cimmino, scomparsi il 31 gennaio scorso a Tecalitlàn, nella regione di Jalisco.