Blitz nell’Agro Aversano. Denunce e sanzioni per gestione e smaltimento illecito dei rifiuti

In campo 27 equipaggi per un totale di 65 unità interforze tra esercito, polizia, carabinieri e finanza

Immagine di repertorio

Aversa – Controllate 11 attività imprenditoriali e commerciali, di cui quattro sanzionate; 40 persone identificate, di cui 11 denunciate tra lavoratori irregolari e rei di illeciti ambientali, cinque autocarri controllati, oltre 16.800 mila euro di sanzioni comminate, circa 2.260 metri quadrati di aree sequestrate.

Gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni i reati contestati durante i blitz effettuati ad Afragola (Napoli) e a Casapesenna e San Cipriano d’Aversa (Caserta).

In campo 27 equipaggi per un totale di 65 unità interforze appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito, alla Polizia metropolitana di Napoli, alla Polizia di Stato di Afragola, Polizia municipale di Afragola, ai carabinieri Forestale di Napoli, alla Guardia di finanza di Frattamaggiore (Na), ai carabinieri Forestale di Pietramelara (Ce), ai carabinieri di Casal di Principe (Ce), alla Polizia municipale di Casapesenna, alla Polizia municipale di San Cipriano d’Aversa (Ce), alla PS di Casapesenna, alla Guardia di finanza Roan di Napoli, alla Guardia di finanza di Aversa (Ce), alla Polizia provinciale di Caserta, all’Asl e Arpac di Caserta e all’Ufficio Tecnico comunale di San Cipriano d’Aversa (Ce).

Questa è la seconda azione di verifiche straordinarie effettuate nella Terra dei Fuochi dove si susseguono continuano i controlli secondo una pianificazione, coordinata dalla Prefettura di Napoli, con la Prefettura di Caserta, con le Questure e le forze di polizia di entrambe le province, su programmazione dell’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania.