Abu Nassim bracciante a Casal di Principe. Ora è uno dei generali dell’ISIS

CASAL DI PRINCIPE – Abu Nassim, conosciuto con il nome di battaglia di Moez al-Fezzani, nato a Tripoli ed arrivato in Italia nel 1988.

Ha lavorato per cinque mesi nei campi di Casal di Principe nella raccolta del tabacco, ed in circa 20 anni di permanenza sul nostro territorio, è tornato più volte a lavorare nei campi agricoli del casertano, fino a quando non si è trasferito a Milano.

Ed è proprio li che si sarebbe avvicinato allo jihadismo militante frequentando le moschee milanesi.

Venne arrestato con l’accusa di far parte di una cellula del Gruppo salafita, ma nel 2012 è stato assolto, ma ugualmente espulso perchè ritenuto pericoloso.

Attualmente le forze libiche di Zintan, alleate del generale Khalifa Haftar, hanno reso noto di averlo catturato, ed è considerato uno dei principali reclutatori di jihadisti in Italia. Lo riporta il Libya Herald. Abu Nassim sarebbe stato catturato assieme ad altri 20 esponenti dell’Isis in una località tra le città di Rigdaleen e di Al-JMail, nell’ovest del paese.

Era considerato uno dei terroristi più ricercati dalle autorità tunisine.